Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





diventare un pittore in Italia
diventare un pittore in Italia

Essere o diventare un pittore in Italia al giorno d’oggi

Oggi come oggi, a causa della crescente crisi economica che ha colpito non solamente il nostro paese, ma tutti i paesi del mondo in generale, riuscire a trovare una postazione di lavoro stabile, che dia soddisfazioni e che riesca a fare in modo a chi lo pratica di arrivare alla fine del mese, non è sempre facile. Questo vale per moltissimi settori, non ultimo quello dell’arte, ed in particolar modo per quello della pittura.

Il mestiere dell’artista, in effetti, pur trascurando per un momento il discorso della crisi economica di cui parlavamo poc’anzi, è sicuramente stato soggetto da sempre di critiche, ostracismi e perplessità, dal momento che, chi non lo pratica, o comunque non è esperto né avvezzo a tale campo, può faticare a capire come possano vivere i pittori italiani, ed in che modo possano guadagnare e riuscire a creare nuove opere e dipinti così come i pittori  nostrani con una certa quotazione sul mercato.

Generalmente, un artista dilettante, viene visto come una persona che, più che un lavoro vero e proprio, sta coltivando una sorta di hobby, una passione che tuttavia non può essere vista come un impiego vero e proprio, ed in effetti in moltissimi casi il mestiere dell’artista non riesce ad essere molto remunerativo, vuoi per la scarsa attenzione riservata ai pittori italiani dai media (e, di conseguenza, anche al pubblico, ma talvolta la cosa può essere reciproca), vuoi perché, a causa delle nuove tendenze e degli stili moderni degli ultimi decenni, la pittura viene compresa sempre meno dallo spettatore. Non bisogna neanche scordare che, ad oggi, i mezzi comunicativi più forti, dal punto di vista visivo, sono riservati ad altri settori, come quello del cinema e della fotografia. Ed in tutto questo, chiaramente, è inutile dire che internet ha giocato e gioca tuttora un importantissimo ruolo.

Considerate quindi tutte queste premesse, non è difficile immaginare che oggigiorno i pittori italiani più giovani o alle prime armi, pur se estremamente abili e capaci, facciano una grossa fatica per riuscire ad emergere. Tuttavia, riuscire a sfondare nel campo dell’arte e scegliere la carriera di pittore, riuscendo a renderlo un lavoro vero e proprio, non è un’impresa impossibile, magari seguendo alcuni pratici consigli.

Innanzitutto è sempre bene che i pittori italiani sviluppino una propria personalità, riuscendo ad essere originali ed a contrastare i maggiori mezzi comunicativi di oggi (che abbiamo elencato poco sopra), rappresentando ad essi una valida alternativa. A questo proposito, impuntarsi solo su determinati soggetti può essere controproducente, in quanto tutto, potenzialmente, può essere arte: basta saperne cogliere l’essenza.

Inoltre, è bene che si instauri anche un rapporto di comunicazione col proprio pubblico, cosa che molti artisti e pittori italiani di oggi trascurano totalmente. Essere troppo snob infatti si sicuro non premia ed è sempre apprezzato un riconoscimento diretto col proprio pubblico, tramite mostre, conferenze, pubblicazione nelle riviste di settore e tutto quello che può avvicinare maggiormente al nostro pubblico potenziale dell’arte.