Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





e-commerce
e-commerce

Come essere presenti online: gli e-commerce

Realizzare un sito e-commerce non presenta solo vantaggi, ma comporta anche dei rischi che è bene prendere in considerazione. Insomma, va bene essere presenti online, ma conta anche il come. Ecco perché è consigliabile chiedere il supporto e la consulenza di professionisti del settore, esperti di web marketing e di ottimizzazione per i motori di ricerca: e ciò è vero non solo per chi parte da zero, e quindi deve realizzare un portale di commercio elettronico ex novo, ma anche per chi già gestisce un sito di e-commerce ma intende migliorarne le prestazioni, perché evidentemente non assicura i risultati sperati.

Gli e-commerce sono a tutti gli effetti dei canali di vendita nuovi, che possono essere sfruttati per un business online di successo ma che, al tempo stesso, nascondono anche delle insidie da non trascurare: lo sviluppo di un negozio online è più impegnativo di quel che si possa immaginare, così come la scelta dei partner esterni per i pagamenti e per le spedizioni. C'è da progettare e mettere in pratica una riorganizzazione aziendale globale, con una vasta gamma di interventi che sono ideati per fare in modo che i tempi di ritorno dell'investimento si riducano e i profitti possano aumentare.

In vista della desiderata leadership di mercato, occorre un approccio SEO da integrare in un portale di commercio elettronico che non si concentri unicamente sull'incremento del traffico ma che punti anche all'aumento delle vendite. Per tutte queste ragioni gli imprenditori e i gestori di siti web dovrebbero diffidare delle software house e delle web agency che realizzano dei siti senza prima aver pianificato nel dettaglio un piano di marketing. In altri termini: chi compra una casa non si rivolge a un muratore ma a un architetto. Costruire senza sapere cosa si sta costruendo non ha senso: nemmeno in Rete.

Per avere la certezza di risultati concreti e misurabili, un aspetto da cui non si può prescindere è l'approccio SEO, che consiste nella possibilità di sfruttare i motori di ricerca come Google a proprio vantaggio per comparire tra i primi risultati delle ricerche degli internauti. Chi si affaccia sul mondo degli investimenti online è tenuto ad ampliare ed estendere gli orizzonti, mentali e non solo: il che significa non aspettarsi risultati immediati dopo poche settimane ma avere la certezza di un break even che si concretizzerà dopo un paio di anni. Un po' quel che succede con una tradizionale attività offline, per altro.

Prima che la strategia venga messa in pratica, si studia: si analizzano i dati che la Rete mette a disposizione, si esplora il target a cui si vuole fare riferimento, si prende in esame la domanda, si valutano le parole chiave e ci si immerge - in senso metaforico - nel mercato. Il vendere online propone delle criticità di cui è bene essere consapevoli: solo una conoscenza adeguata consente di riconoscerle al fine di riuscire a evitarle e a prevenirle in qualsiasi momento, anche ad anni di distanza dal lancio del portale di commercio elettronico.