Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Trappole per insetti
Trappole per insetti

Trappole per insetti: rimedi fai da te per allontanare gli scarafaggi

In primavera, ad accompagnare l'aumento delle temperature vi sono gli insetti che con il caldo tornano a fare la loro comparsa nelle campagne e zone rurali così come negli ambienti urbani, ai quali ormai si sono adattati trovando le condizioni ideali per la loro riproduzione.

Vespe, zanzare e scarafaggi: sono queste le specie di insetti con i quali comunemente ci troviamo a combattere. In particolare gli scarafaggi, conosciuti anche con il nome di blatte, si sono diffusi in gran numero nelle città italiane. È proprio nelle aree urbane che questi sgradevoli insetti trovano abbondanti fonti di cibo e l'habitat ideale per riprodursi e svilupparsi. Preferendo luoghi con clima caldo-umido, blatte e scarafaggi invadono reti di scarico, fognature, tombini, per poi introdursi negli edifici.

Una convivenza, quella con gli scarafaggi, che nelle città della nostra Penisola ha portato ben non pochi problemi, soprattutto ai titolari di attività commerciali, costretti a correre ai ripari per evitare che questi insetti possano invadere locali ed edifici.

Agire attraverso interventi programmati e mirati di disinfestazione professionale sembra essere il metodo più sicuro per allontanare infestanti e parassiti. Certamente è bene affidarsi a professionisti del settore (per maggiori informazioni clicca qui) che possano garantire l'utilizzo di prodotti certificati e di tutte le misure di sicurezza necessarie all'esecuzione dell'intervento.

Esistono tuttavia alcuni metodi ecologici che possono aiutarci a capire se vi sono scarafaggi all'interno dei locali. Monitorare costantemente la situazione ci permetterà di intervenire tempestivamente in caso di infestazione da blatte.

Trappola per scarafaggi fai da te: come costruirla

Per costruire la nostra trappola ci occorre:

  • una bottiglia in plastica
  • nastro adesivo
  • olio
  • succo di mango o papaya

Tagliare la parte superiore della bottiglia e coprite di olio la parte inferiore, così gli scarafaggi non riusciranno più a risalire lungo le pareti. Riempire la bottiglia con il succo e incollare con il nastro la parte superiore della bottiglia capovolgendola.

Posizionare poi la trappola in una zona buia. Gli scarafaggi, attratti dal liquido zuccherino, rimarranno intrappolati nella bottiglia.