Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Surroga Mutuo
Surroga Mutuo

Surroga Mutuo: Come risparmiare sull'acquisto della casa

La surroga mutuo, nota anche come surrogazione o portabilità del mutuo, è sancita con la Legge Bersani ed è una pratica totalmente gratuita che permette di risparmiare sull'acquisto della casa. Ma cos'è la surroga mutuo e come è possibile usufruire di questo servizio? Con il termine surroga mutuo si intende la possibilità di trasferire il mutuo stipulato con una banca ad un'altra banca che propone interessi maggiormente favorevoli.

E' completamente a costo zero ed è stata pensata per tutelare il consumatore dalle speculazioni eccessive di alcuni istituti bancari. Al momento di accendere un mutuo per l'acquisto di una casa, o per qualsiasi altro servizio, il cliente viene a conoscenza di numerose informazioni, ma non sempre ha gli strumenti adeguati per comprenderle. Gli istituti creditizi sono per legge obbligati a comunicare tutte le informazioni, in particolare ciò che riguarda i tassi di interesse e l'eventualità di negoziare di nuovo i termini del mutuo stabiliti al momento della firma del contratto.

La terminologia utilizzata dalla banca, sia dall'intermediario finanziario che quella presente sui contratti, è spesso molto ostica e non è semplice comprendere in maniera chiara quale sia il nocciolo del contenuto. La surroga mutuo rientra proprio in questo contesto e, conoscendola adeguatamente, il consumatore può risparmiare notevolmente sul mutuo.

La portabilità di un mutuo permette il trasferimento del mutuo ottenuto con una data banca presso un'altra banca, mantenendo le stesse garanzie del mutuo di partenza ma sfruttando i tassi di interessi vantaggiosi del nuovo istituto. Non va quindi confusa con la rinegoziazione e con la sostituzione del mutuo. Infatti, la prima non prevede un cambio di banca, ma comporta semplicemente una revisione dei termini e delle condizioni del prestito stipulato in partenza.

Si tratta di un'operazione non sempre possibile, il cliente può farne richiesta, di solito a costo zero, e la banca può decidere se accettarla o meno. La sostituzione del mutuo, invece, prevede la richiesta di un nuovo prestito, con un ammontare maggiore, che ha il compito principale di estinguere il mutuo già erogato. Normalmente, ma non si tratta di un parametro imprescindibile, il nuovo prestito viene chiesto da un istituto bancario differente. In questo caso esistono delle spese da affrontare, come quelle per aprire un nuovo mutuo e quelle riguardanti gli atti notarili del caso.

La surroga mutuo, al contrario della sostituzione, non prevede la possibilità di aumentare il valore del prestito. La banca che ha concesso il mutuo iniziale è obbligata per legge ad accettare la surroga, mentre il nuovo istituto di credito al quale ci si rivolge può decidere autonomamente come procedere. Questo significa che se i presupposti sono vantaggiosi anche per la nuova banca e se il cliente è affidabile, il mutuo viene concesso con un conseguente risparmio notevole sull'acquisto della casa.