Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Consigli per la sposa in sovrappeso
Consigli per la sposa in sovrappeso

Consigli per la sposa in sovrappeso

Pare finalmente affievolirsi anche nelle sfilate di moda la tendenza delle modelle filiformi. In passerella si vedono finalmente sfilare seni, cosce e fianchi rotondi, proprio come quelli delle donne della vita reale. Quindi le future spose non si devono più preoccupare dei chili di troppo. Alcuni stilisti hanno infatti iniziato ad “allargare” gli orizzonti  creando le loro collezioni di abiti da sposa, un tempo pensate soltanto per modelle dalle taglie extra small. “Cymbeline”, ad esempio, ha recentemente lanciato la prima collezione sposa per taglie abbondanti, mentre in Italia, Max Mara lo fa già da tempo e c’è da scommettere che molti seguiranno la scia.

Da parte nostra vogliamo contribuire a dare qualche consiglio per far apparire bellissime anche le spose un po’ “cicciotelle”. Non serve assolutamente a niente iniziare una dieta spietata per entrare in una taglia 40, tra l’altro non serve a niente anche arrivare al matrimonio tristi e stressate, essendo costrette a mesi e mesi di privazioni, con il rischio poi, che appena ci si rimette a mangiare normalmente, di riprendere tutti i chili persi con gli interessi. Essere formose poi, non è certo l’unico aspetto nè il più importante da considerare quando si sceglie un abito da sposa. La silhouette è infatti più importante delle dimensioni. Si è alte o piccoline? Il decolletè è il punto forte? I fianchi sono larghi? È inoltre necessario considerare il tipo di matrimonio: civile o religioso? E il ricevimento sarà all’aperto o in un luogo chiuso? Scegliere abiti drappeggiati e con arricciature sui fianchi: aiutano moltissimo a nascondere fianchi importanti.

Se la parte più “generosa” è il decolletè ma non si vuole rinunciare ad un po’ di scollatura, occorre cercare abiti con spalline larghe ed appoggiate sulla punta della spalla. L’effetto sarà quello di allargarle, dando quindi più armonia alla parte bassa della figura. Evitare abiti a due pezzi e preferire quelli interi. Si rischierebbe di “spezzare” troppo la figura. Privilegiare tessuti che diano l’idea di “muoversi” sul corpo anzichè starci aggrappati. Questo darà un tocco di eleganza perchè le forme “morbide” saranno sfiorate ed accarezzate e non accentuate. Evitare quindi tessuti pesanti come ad esempio il raso. Il modello giusto per nascondere la pancia è quello a taglio impero, ovvero con la vita altissima, appena sotto il seno. Anche il modello sirena può andar bene, soprattutto se le rotondità sono ben piazzate sui fianchi, sul seno, mentre la vita è fine: ci si può ispirare a star come Shakira o Jennifer Lopez e sublimare pure le proprie forme.