Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Alimentazione del cane
Alimentazione del cane

Alimentazione del cane: le “regole d’oro da seguire”

Quante volte ci siamo domandati se l’alimentazione del nostro cane è corretta, se facciamo il possibile per somministrare a Fido i nutrienti di cui ha bisogno per crescere bene e in salute? Sono tutte domande legittime che ogni bravo “padrone” si è posto, almeno una volta nella vita.

Ebbene, sia che scegliate un tipo di alimentazione secca oppure umida per il vostro amico a quattro zampe, dovrete tenere a mente una serie di consigli importanti per mantenere sempre in salute il vostro cane. Si tratta di un vero e proprio “prontuario” con regole stilate nel 1995 dal professor Wolter della scuola nazionale veterinaria d’Alfort. Scopriamole insieme!
 

L’ALIMENTAZIONE DEL CANE: LE LINEE GUIDA DA SEGUIRE

Partiamo dall’acqua che è l’elemento più importante che non dovrà mai mancare nell’alimentazione del nostro cane. Il nostro amico a quattro zampe dovrà infatti sempre avere accesso ad acqua fresca e potabile. Ricordare che il consumo medio di acqua per i cani è stimato in circa 60 ml/kg.

Il secondo importante consiglio da ricordare è far sì che i pasti di Fido siano sempre regolari: il nostro cane dovrà ricevere, sempre alla stessa ora, nello stesso luogo e nella stessa scodella la sua “pappa”. La quantità di cibo, poi, deve essere calcolata e “razionata” per evitare che Fido mangi troppo oppure troppo poco.

Ancora, se decidiamo di cambiare l’alimentazione al nostro cane, se decidiamo di somministrargli cibo secco al posto del cibo umido, ricordiamo sempre che il cambiamento dovrà essere graduale: il nostro amico a quattro zampe dovrà avere il tempo di abituarsi al nuovo regime alimentare.

Ancora, dobbiamo impegnarci per far sì che la dieta del nostro cane sia equilibrata e, quindi, contenga tutti i nutrimenti ed i principi necessari per la crescita del nostro cane. Gli alimenti dovranno essere scelti in maniera oculata tenendo in considerazione la razza del nostro cane, la sua età, le condizioni fisiche, l’attività fisica praticata.

Infine, non perdete mai di vista le condizioni di salute del vostro cane: solo una corretta valutazione dello stato di salute di Fido (come quantità del pelo, degli escrementi e il peso) vi darà un corretto bilancio sul benessere del vostro amico a quattro zampe. Così da eventualmente adattare l’alimentazione alle sue condizioni.