Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Fixed bike
Fixed bike

La moda delle Fixed bike

Le fixed bike sono biciclette semplici senza rapporti e spesso con colori con i quali non passano sicuramente inosservate. Ultimamente questo tipo di bicicletta è diventata una tendenza in Europa e nel mondo. Queste, denominate anche a scatto fisso, dall’inglese single speed sono bici semplici e versatili e si dividono in tre grandi categorie:

  • A scatto fisso
  • A ruota libera
  • A freno con sistema contropedale, comunemente chiamata Torpedo

Quelle a scatto fisso derivano da quelle olimpiche. Esse non permettono di interrompere la pedalata, questo perché il pignone è fissato al mozzo della ruota posteriore. Quindi per frenare basterebbe rallentare la pedalata. Risulta abbastanza pericolosa questa operazione specie per chi non è abituato a questo mezzo.

Le fixed bike a ruota libera sono una rivisitazione futurista delle bici che usavano i nostri nonni. Esse sono adatte ad essere usate in città o nei territori pianeggianti. Con questo tipo di bici è naturalmente d’obbligo l’uso del freno, perché la pedalata può benissimo essere interrotta senza che questa influisca sul moto della bicicletta.

Le bici con freno a contropedale sono un compromesso a quelle precedenti. Perché per frenare bisogna semplicemente pedalare al contrario. Questo grazie ad un particolare meccanismo all’interno del mozzo della ruota posteriore.

Il bello delle fixed bike è il carattere eccentrico che hanno. Merito della personalizzazione, in commercio infatti son presenti una enormità di accessori diversi per stile e colore. Questa ampissima possibilità di personalizzare il mezzo, unito alla sua semplicità, rende questo tipo di bici in costante espansione sulle nostre strade.

Uno dei pezzi che in genere si modifica più spesso è il manubrio.

Di manubri ce ne sono tantissimi, da corsa, da mtb, per citybike e quelli per downhill, larghi come una moto da cross.

Tuttavia per scegliere il perfetto manubrio bisogna considerare varie caratteristiche. In primis la larghezza del manubrio: più è largo e più sarà maneggevole. Un altro aspetto da considerare riguarda le pieghe del manubrio, chi predilige una pedalata sportiva deve scegliere un manubrio a corna di bue oppure flat. Questi manubri con queste speciali curvature permettono una pedalata fluida e stesa e permettono di fare più forza sui pedali e andare più veloce. Se invece si preferisce andare tranquilli ma comodi, senza che troppo peso sia scaricato sulle braccia allora perfetti sono i manubri larghi alti e con delle pieghe verso il retro. Questi si prediligono naturalmente per le city-bike.