Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





stampa digitale
stampa digitale

Tempi lunghi per l'era digitale

Una cosa è certa: ormai internet e l'era digitale stanno diventando sempre più gli argomenti del giorno superando ormai le vecchie abitudini che noi esseri umani abbiamo abbandonato già da parecchio tempo.

Molti si chiedono se realmente internet, gli acquisti on-line, la stampa digitale, gli smartphone ci accompagneranno per sempre lungo il corso della nostra vita; alcuni hanno dei forti dubbi assegnando alla nuova era digitale la fine entro pochissimi anni. Mentre per altri, più si va avanti e più si utilizzeranno questi strumenti sempre più tecnologici e che aiutano la maggior parte di noi a risparmiare tempo, denaro e stress quotidiano.

Forse alla parola “denaro” tutti iniziano ad aprire le orecchie e capire come e dove risparmiare; molti commercianti hanno trovato il risparmio con la stampa in questa nuova era che riduce costi molto elevati che in passato si affrontavano; la tempistica che al giorno d'oggi è fortemente diminuita e lo stress che prima era veramente alto in quanto, non essendo forniti di strumenti all'avanguardia, si faceva veramente fatica a stampare, disegnare ed effettuare delle particolari azioni che in quest'era sono facilmente applicabili grazie ai programmi, ai nuovi pc super sottili e con software altamente specializzati e sopratutto, personale qualificato, che studia e si specializza per essere sempre aggiornato.

Se proviamo a chiedere a molti imprenditori nei vari settori del mercato, non troviamo idee allineate in quanto una buona percentuale di commercianti utilizza ancora i vecchi metodi ( esempio: lettera raccomandata piuttosto che posta certificata; vecchie fotocopiatrici piuttosto che nuove stampanti super funzionali) e che tende a fidarsi poco dell'era digitale.

Non c'è un vero motivo di fondo, “c'è qualcosa che non mi convince, poca fiducia” tendono a comunicare i non credenti di internet. E' solo una questione di ottica orientata verso il futuro, guardare avanti e rischiare risparmiando numerose seccature e, magari, mettere in tasca anche qualcosa di buono. La nuova era avrò sicuramente fortissimi sviluppi e, se non saranno i vecchi credenti a darne fiducia, la nuova generazione non mostrerà sintomi di “allergia” o ripensamenti.