Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





la terza età si avvicina al computer
la terza età si avvicina al computer

Anche la terza età si avvicina al computer

Nessuno lo avrebbe mai immaginato eppure negli ultimi anni, secondo alcune statistiche, è avvenuto un aumento dell’80% delle persone anziane che si sono avvicinate all’uso del computer. Second alcuni dati resi disponibili dal web, un fattore che ha avuto un ruolo rilevante in questo cambiamento è il fatto che la vita delle persone è mediamente più lunga rispetto a una volta, pertanto le persone dai 70 anni in su raggiungono età elevate conservando aspetti di vita pieni di stimoli e bisogno di tenersi occupati e ‘spingersi oltre’ le loro conoscenze. 

Un altro elemento che ha permesso alle persone di una certa età di avvicinarsi al mondo tecnologico e informatico è la maggior diffusione di corsi rivolti ai non nativi digitali. Questa soluzione incoraggiante ha fatto sentire meno escluse molte persone che, mettendo da parte le loro incapacità e i limiti generazionali, hanno preso il coraggio a due mani intraprendendo percorsi di apprendimento volti a diventare autonomi nel settore della tecnologia.  Internet e il digitale si sono rivelati una grande risorsa, anche di intrattenimento, per gli anziani che hanno lo spirito giusto per affacciarsi alla modernità. Inoltre l’intraprendenza nel settore da parte di questa fascia della popolazione ha permesso di effettuare statistiche attraverso le quali è emersa una generale soddisfazione nell’apprendimento di una materia nuova, specialmente se con aspetti di applicabilità e utilità.

La soddisfazione nelle pratiche di tutti i giorni infatti possono migliorare la quotidianità e stimolare gli anziani allungando ulteriormente la vita di chi magari avrebbe avuto meno stimolo ed entusiasmo senza questi strumenti.  Esistono dei grandi vantaggi per le persone anziane che fanno parte di questa ‘tendenza’ sociale. Innanzitutto i settantenni e gli ottantenni affezionati a determinate pratiche tradizionali hanno scoperto che per apprezzare il digitale non è necessario effettuare una ‘conversione’ totale, ma è possibile utilizzare il web e gli strumenti tecnologici al fine di poter usufruire meglio di beniservizi con eventi ti tipo tradizionale, come ad esempio le attività teatrali della propria città, le fiere e sagre del proprio paese, l’acquisizione di informazioni riguardo centri medici e studi specialistici.

Quindi diciamocelo: chi non sarebbe contento di vedere i propri nonni applicarsi con grinta in attività che mai avremmo pensato potessero essere alla loro portata? Sono dei nonni coraggiosi, intrepidi e pieni di vita, che ‘passano il testimone’ ai giovani. I nativi digitali, che sono totalmente dentro al mondo dell’innovazione e dei servizi tecnologici, viceversa non possono accontentarsi di conoscere le basi del funzionamento del computer, ma dovranno avere una mente aperta alla tecnologia a 360 gradi, accogliendo e conoscendo concetti come per esempio quello di conservazione digitale, fattore che, specialmente per gli imprenditori, deve essere ormai ben chiaro.