Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Biglietto da visita efficace: quali informazioni inserire

Un biglietto da visita efficace deve saper compendiare tutte le informazioni utili nel modo più chiaro possibile. Come realizzare una business card.   Il biglietto da visita è uno strumento tradizionale di auto-promozione che, anche negli anni del web e dell’informazione digitale, non perde di utilità ed efficacia. Chiaramente, perché una business card possa risultare funzionale al proprio scopo, è necessario che le informazioni e i dati che ci si pone l’obiettivo di veicolare siano complete e ben rappresentate, curando gli spazi, evitando ingenue dimenticanze e curando anche l’aspetto del servizio di stampa biglietti da visita, optando per prodotti di qualità. Quali sono le informazioni che devono assolutamente essere inserite in un biglietto da visita?   Biglietto da visita: le informazioni necessarie.   Ovviamente, le generalità del proprietario del bigliettino sono il primo elemento che deve essere notato da chi riceve il biglietto, assieme al ruolo svolto in azienda e al nome del brand. Di solito, si tende a creare spazio intorno al nome, in modo da renderlo più visibile e immediato.   Seguono le informazioni di contatto, ovvero quelle che permettono al potenziale interessato di raggiungere il professionista. Numero di telefono e e-mail sono i canali di recall più utilizzati ma non gli unici: oggigiorno, i social network sono una risorsa sia per gestire le relazioni professionali e sia per farsi conoscere; molto utile risulta l’inserimento del proprio contatto Skype, specialmente per quei professionisti che, spesso, si trovano a gestire attività di videoconferenza.   L’indirizzo della sede presso cui si pratica il proprio lavoro è un altro dato che non dovrebbe mai mancare, almeno che non svolgiate una professione che non implica alcun tipo di contatto in sede: in tal caso, l’informazione può essere tralasciata.   Molto utile e dimostrazione di precisione è il dato relativo agli orari in cui essere contattati e quello di apertura e chiusura della propria attività (ove previsti), un dato assolutamente da inserire per attività al dettaglio, negozi, parrucchieri, ecc.   Informazioni integrative   Se lo spazio lo concede, inserire un elenco dei servizi offerti è sempre consigliabile, anche perché, non di rado, può trascorrere un tempo significativo tra il giorno in cui viene consegnato il biglietto da visita e quello in cui il cliente ritiene di doverlo utilizzare per il ricontatto e “rinfrescare la sua memoria” risulta sempre una mossa intelligente.   Un elemento che dà valore aggiunto, spesso assente nelle business card, è il payoff: un motto, una frase telegrafica, un inciso d’impatto in grado di racchiudere in poche parole lo spirito e la vision aziendali. Il payoff, oltre a distinguere un marchio dai competitor, vale come call to action ed è utilissima a trasmettere un’idea di dinamismo e di creatività.




Galleria fotografica

Biglietto da visita efficace
Biglietto da visita efficace