Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Cessione del quinto
Cessione del quinto

Cessione del quinto: rimborso automatico e tasso fisso

Cos’è la cessione del quinto

Se sei un dipendente o pensionato, hai maggiori opportunità di accesso al credito e quindi più possibilità di ottenere tassi agevolati. In modo particolare un finanziamento che viene incontro alle esigenze di queste categorie di richiedenti è costituito dalla cessione del quinto di stipendio o pensione. Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme. La cessione del quinto rientra nell’ambito della famiglia dei prestiti personali. È un finanziamento basato su un processo di rimborso automatico, le rate sono infatti detratte direttamente dallo stipendio o dalla pensione del cliente. La rata, come lascia suggerire il nome, non può eccedere la soglia di 1/5 dell’assegno mensile netto.

Dato il suo particolare sistema di rimborso, la cessione del quinto può essere richiesta anche nell’eventualità di soggetti che hanno avuto problemi nel rimborso di altre linee di credito (segnalati Crif e protestati). Il tasso di interesse è fisso per l’intera durata del piano di ammortamento. È un prestito definito non finalizzato, ciò significa che non è necessario indicare la finalità per cui è richiesto. Nell’eventualità di dipendenti, il datore di lavoro, che deve essere coinvolto nel contratto, non può opporsi alla richiesta della cessione del quinto.

Cessione del quinto Inps per pensionati

Sono molte le banche e finanziarie che presentano proposte basate sulla cessione del quinto. Tra le più convenienti abbiamo la cessione del quinto per pensionati Inps. Si tratta di un finanziamento che può essere richiesto sia dai pensionati afferenti al settore privato che dai pensionati pubblici. Oggi è infatti l’Inps a gestire anche le attività creditizie una volta curate dell’Inpdap, ente previdenziale soppresso per ridurre il carico del settore previdenziale sulla spesa pubblica. Per fruire di un prestito su cessione del quinto per pensionati Inps è sufficiente inviare una domanda di finanziamento a una banca o finanziaria. Al momento della richiesta, oltre a fornire i documenti di riconoscimento, va fornito all’ente erogatore anche il cedolino della pensione.