Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Thai herbs and spices by audiovisualjunkie, on Flickr
Thai herbs and spices by audiovisualjunkie, on Flickr

Non solo Pad Thai: Conoscere e Cucinare Thailandese

I degustatori non hanno dubbi: il Pad Thai, in pratica tagliatelle di riso fritte in padella insieme ad altri ingredienti, si colloca fra i cibi più gustosi al mondo guadagnando il quinto posto su 50 piatti presentati per un sondaggio. Eppure la cucina thailandese offre ben altre specialità, tutto sta a conoscerle!

La gastronomia thailandese, poco grassa ma fortemente aromatizzata e piccante, è il risultato della superba fusione di una miriade di tradizioni diverse provenienti dall'intero sud est dell'Asia. Dietro a questa cucina si nasconde, tra l'altro, una vera e propria filosofia fondata sull'equilibrio di dolce, amaro, salato e acido che devono comparire in ogni pietanza secondo dosaggi ben calibrati allo scopo di creare un'armonia finale.

Pur tenendo conto delle diversità regionali, anche in Thailandia, così come in ogni altra nazione, la cucina ha degli ingredienti base estesi lungo tutto il suo territorio, per esempio un'infinita serie di erbe e spezie come citronella, basilico, coriandolo, menta, zenzero, curcuma, galangal, soia, scalogno, tamarindo, kaffir e peperoncino. E poi, naturalmente, il riso, indiscusso protagonista di tutta la cucina orientale.

Nella zona centrale della Thailandia cresce l'aromatico riso al gelsomino che costituisce la base per piatti successivamente completati con fritture, curry e aromi vari che vanno a creare un veloce piatto popolare, il Khao kaeng. 

Un'altra varietà di riso, tipica delle regioni del Nord del Paese, si caratterizza per la consistenza leggermente appiccicosa che assume, una volta cotto, a causa di un particolare insieme di amidi. Naturalmente il riso è anche l'ingrediente principale di tante altre preparazioni thailandesi, come spaghetti e tagliatelle di farina di riso, vermicelli di riso fermentato e dessert sempre a base di questo cereale. 

Nei piatti thailandesi, oltre alle già citate spezie, entrano di prepotenza anche, melanzane, broccoli, germogli di soia e alcuni vegetali da noi praticamente sconosciuti. Per esempio i fiori e le foglie di banano o della pianta del neem, quelle di acacia o dell'usatissimo lime kaffir, quasi sempre presente nelle zuppe e fondamentale per la preparazione del Tom yam, minestra dal gusto piccante e asprigno a base di verdure fresche come citronella, foglie di kaffir, galangal e servita in ciotole che contengono salsa di pesce e abbondante peperoncino.

A base di frutta, invece, troviamo il Som tan, gustosa insalata di papaya pestata nel mortaio e servita in tre differenti varianti che prevedono l'aggiunta di granchio sgusciato, oppure arachidi, gamberetti e zucchero di palma o, come terza chance, pesce, melanzane bianche, salsa di pesce e fagiolini. Si mangia insieme al riso o agli spaghetti di riso. Mango, mangostano, ananas, pomelo, uva e mele rosa sono altri frutti locali utilizzati in cucina.

Infine, come dessert, va provato il Pumpkin pudding, a base di zucca lessata, farina di riso e di grano, latte di cocco e cocco in scaglie e servito con una crema dolce.
Grazie a questa accattivante varietà di pietanze, le vacanze in Thailandia, in questi ultimi anni, hanno aggiunto fra le loro tante attrattive anche i corsi di cucina locale e non sono rare le offerte turistiche che prevedono veri e propri tour gastronomici o corsi di cucina locale sostenuti da hotel o scuole specializzate.

Per recarsi a in Thailandia, sono numerosi i voli per Bangkok disponibili su momondo, sito che contiene inoltre guide vacanze per godere al meglio la cultura, cucina e i centri benessere di questo interessantissimo paese.




Galleria fotografica

jasmin rice cakes with mushroom sauce and faux fish fingers by TofuParty, on Flickr
jasmin rice cakes with mushroom sauce and faux fish fingers by TofuParty, on Flickr
Tom Yam Kum by annalibera, on Flickr
Tom Yam Kum by annalibera, on Flickr
som tan by bourgeoisbee, on Flickr
som tan by bourgeoisbee, on Flickr