Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





san giovanni rotondo
san giovanni rotondo

Dove alloggiare a san giovanni rotondo

Anche San Francesco D’assisi arrivò tanto tempo fa a San Giovanni Rotondo, dopo l’apparizione dell’Arcangelo Michele in una grotta, e a lui è dedicata la parrocchia di San Francesco d'Assisi. Si tratta di una struttura sita nel quartiere Santa Croce di San Giovanni Rotondo. La Chiesta di San Donato invece si trova nel centro storico e risale al 1292. La chiesa fu edificata dalla famiglia dei "Germani", per espiare le proprie colpe. Nell’antichità si accedeva alla chiesa dalla zona di Corso Regina Margherita, oggi invece il portale si trova in via San Donato.

Stupenda anche la chiesa di San Nicola edificata nel XVI secolo. Al suo interno si può ammirare la preziosa statua della "Madonna dei Sette Dolori", realizzata a Napoli e portata nel paese nel 1726. La sua rara e celestiale bellezza lascia a bocca aperta i visitatori rapiti dalla toccante espressione di dolore dovuta alla morte di Gesù.

Passiamo poi alla Chiesa di Santa Caterina, risalente al 1176, una fra le più antiche in Italia. Accanto a questo edificio di raro valore storico e culturale troviamo la Chiesa e il Convento di Santa Maria Maddalena. Il primo fu creato per volere dell'arciprete Bernardino Galassi e realizzato nel Seicento dopo la sua morte, vendendo tutti gli averi della persona. La chiesa del monastero invece crollò alcuni decenni fa dopo un forte terremoto. Nel convento si trovavano delle suore facente parte dell'ordine delle Clarisse dedite all’educazione dei nobili e all’accoglienza di ragazze povere raccolte per strada.
La Chiesa della Madonna di Loreto invece è una splendida chiesetta di piccolissime dimensioni costruita nel XV secolo da alcuni pellegrini marchigiani in visita nel vicino Santuario di San Michele Arcangelo. La deliziosa e suggestiva chiesetta riproduce le dimensioni reali della casa natia del Bambino Gesù e si trova nella Piazza del Carmine, vicinissima alla chiesa di Sant'Onofrio.

Infine troviamo la chiesa di San Giacomo Apostolo edificata nel 1304 e assegnata nel 1718 ai Gesuiti che la ingrandirono. Il 6 novembre 1860 nell’edificio fu stabilito il nuovo Governo unitario sanguinario e repressivo.
Tutti questi splendidi edifici religiosi e le bellezze storiche e artistiche di San Giovanni Rotondo si possono scoprire visitando l’indirizzo http://www.hotelimmagine.com.

Paolo Cappucci