Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





VILLA ADRIANA
VILLA ADRIANA

COSA VEDERE A TIVOLI: VILLA ADRIANA

A 30 chilometri da Roma sorge Tivoli, l’antica Tibur, cittadina già denominata da Virgilio come Tibur Superbum nella sua Eneide. Nata ben prima di Roma e circa 1500 anni prima di Cristo, Tivoli custodisce delle meraviglie archeologiche uniche al mondo. Una di queste è Villa Adriana.

VILLA ADRIANA

Villa Adriana a Tivoli, è un sito archeologico di oltre 40 ettari, voluta dall’Imperatore Adriano come residenza vicino Roma. Il perché della scelta del luogo è presto detto. Tivoli era abbastanza vicina a Roma per potervisi recare in caso di emergenza in breve tempo. Inoltre, si trovava in un luogo tranquillo, immersa nel verde, impreziosita dalla possibilità di farvi confluire le acque albule, quelle che tutt’oggi alimentano le Terme di Tivoli.

In origine, Villa Adriana di Tivoli, doveva essere estesa oltre 120 ettari. Lo testimonia il fatto che negli attuali 40 ettari scavati, si continua a trovare nuovi elementi appartenenti ad essa.

Villa Adriana è la più grande Villa dell’antica Roma mai ritrovata ed è stata dichiarata dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”.

All’interno di Villa Adriana è possibile ammirare numerosissimi edifici di pregevole fattura: il Pecile, il palazzo Imperiale, La Sala dei Filosofi, L’edificio con tre Esedre, il Teatro Greco, Il Canòpo, il Tempio di Venere, La caserma di vigili, la Piazza d’Oro, le Piccole e Grandi Terme, ed altri.

E proprio le piccole e grandi terme, sono uno degli elementi più interessanti di Villa Adriana in quanto alimentate dalle Acque Albule.

Le acque alla villa, erano portate attraverso una ramificazione di 4 acquedotti, tutt’ora visibili presso il Parco degli Acquedotti di Gallicano nel Lazio e San Gregorio da Sassola, magnifici testimonianze dell’ingegneria idraulica dell’antica Roma che rifornivano la capitale.

Interessante era l’uso delle acque albule all’interno di Villa Adriana, le quali non servivano solo ad alimentare le fontane ed i bacini del suo immenso giardino, ma anche come sistema di riscaldamento per la Villa in cui Adriano viveva (un vero e proprio antenato dei moderni impianti geotermici).

La visita a Villa Adriana ha un costo di 8 euro ed è possibile, aggiungendo una piccolissima somma, partecipare ad una visita guidata. La visita guidata dura circa un’ora e mezzo, ma se si vuole portare a casa qualche scatto ricordo, è consigliabile farlo alla fine, dopo essersi gustato il sito ed averlo capito grazie alle parole della guida.

Quello che oggi conserva Villa Adriana è solo una parte di quanto ritrovato. Durante i secoli infatti è avvenuta una graduale (ma non totale) spoliazione e i capolavori ritrovati sono sparsi in tutto il mondo.

Fregi, marmi, capitelli, sono stati tolti e trasportati per decorare palazzi storici di Roma e di Tivoli stessa. Fortunatamente, da qualche decennio, questo processo barbaro ed incivile è cessato e oggi, tutto ciò che viene ritrovato, viene lasciato all’interno della Villa per la gioia dei milioni di visitatori che ogni anno la affollano.

COS’ALTRO VEDERE A TIVOLI

Tivoli non è solo Villa Adriana. Questa cittadina ha la fortuna di ospitare altri importanti siti di gran pregio, affollati ogni anno da milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Parliamo di Villa d’Este (dichiarata anch’essa patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco), Villa Gregoriana (sito FAI), il Santuario di Ercole Vincitore, i Templi di Vesta e della Sibilla, Rocca Pia e tanto altro.

Se ne volete sapere di più, e organizzarvi uno o due giorni alla scoperta della bellissima città tiburtina, potrete trovare preziose informazioni dall’itinerario proposto su questa guida completa su cosa vedere a Tivoli. Durante la lettura della guida, troverete rimandi ed approfondimenti ad altre pagine contenenti maggiori informazioni su ogni singolo luogo da vedere  a Tivoli e dintorni.