Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





 Amianto
Amianto

Amianto, il killer silenzioso

L'amianto è un minerale naturale di aspetto fibroso e appartiene alla classe chimica dei silicati. L'amianto si ottiene con un'attività estrattiva e il suo nome deriva dal greco Asbesto che significa “Oggetto che non si spegne mai”. La sua composizione è costituita da milioni di fibre (si pensi che in un centimetro lineare si possono avere un numero di 335 mila fibre una accanto all'altra).

Caratteristiche dell'amianto

La caratteristica più interessante dell'amianto è la sua buona resistenza termica. Infatti è stato usato ampliante per le sua straordinaria resistenza al fuoco. Il suo massiccio utilizzo, a partire dal dopoguerra fino a tutti gli anni '80, nel settore edile e dei trasporti era legato principalmente alle seguenti caratteristiche:

  • Buone prestazioni di isolamento termico ed elettrico
  • Flessibilità e facilità di lavorazione (grazie alla struttura fibrosa)
  • Resistenza agli acidi e agenti chimici e biologici
  • Trazione
  • Facilità di mescolarlo con altre sostanze come ad esempio il cemento
  • Capacità fonoassorbente
  • Basso costo economico

Campi di utilizzo dell'amianto

Viste le particolari caratteristiche, l'amianto ha trovato largo utilizzo nel campo dell'edilizia, dell'industria e dei trasporti. Presente in frizioni di freni di treni e autovetture, oppure come coperture di di edifici industriali, o ancora come materiale isolante. Non solo, l'amianto spesso è stato utilizzato per tubazioni, serbatoi, cassoni, per la produzione di guarnizioni, pavimentazioni, tessuti ignifughi e per arredamenti di teatri e cinema.

Pericolosità dell'amianto

La produzione dell'amianto è stata vietata nel 1992 a causa della sua pericolosità: il materiale rilascia fibre che possono potenzialmente causare malattie nell'uomo. Il cemento-amianto (conosciuto anche come Eternit, dal nome dell''azienda produttrice di manufatti in fibrocemento di Casale Monferrato) è una delle sostanze più pericolose, perché il materiale è estremante friabile e poco conservabile. Quando le fibre si disperdono nell'ambiente circostante l'amianto diventa davvero una sostanza dannosa per la salute dell'uomo e degli animali.

Cosa fare in caso di presenza di amianto?

Alcuni manufatti, potrebbero sembrare fatti di amianto perchè le lastre ondulate che li compongono potrebbero trarci in inganno. L'amianto come detto è vietato ormai da decine d'anni, ma se abbiamo delle incertezze potremmo rivolgerci a laboratori di qualificazione ministerale e analizzare dei campioni.

Se si tratta di amianto si necessita:

  • Intervenire con un'operazione di bonifica amianto o isolamento
  • Rimuovere e smaltire il manufatto
  • Segnalare un intervento per manufatti in amianto di proprietà di terzi in condizioni sospette