Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





zanzara tigre in Sicilia
zanzara tigre in Sicilia

La zanzara tigre in Sicilia

Massima allerta in Sicilia in particolare nelle province di Catania, Agrigento, Messina, Palermo, Ragusa, Trapani e Siracusa. Secondo alcuni dati riportati da Vape Foundation, nelle settimane più calde di luglio si rischia un'infestazione insetti di livella 4, soprattutto se le temperature si aggirano intorno ai 27 – 31 gradi.

Sempre secondo i dati, è Agrigento una della province con l'indice più alto di una potenziale infestazione di zanzara tigre.

La zanzara tigre è arrivata in Italia nel 1990 tramite il commercio di copertoni usati, successivamente l'insetto si è propagato per tutta la penisola italiana, da nord a sud. Se si analizzano le regioni italiane, il Lazio nelle province di Latina, Viterbo e Roma segna termometro rosso. Le Marche vede le più colpite le province di Macerata, Ancona, Pesaro e Urbino. L'Abruzzo registra Chieti e Teramo, mentre l'Umbria vede Perugia a forte rischio. In Basilicata Matera mentre la Puglia è completamente presa d'assalto. In Campania a soffrire sono Caserta, Napoli e Salerno. La Calabria soffre su tre province: Catanzaro, Crotone e Reggio Calabria. Come già detto la Sicilia, invece, registra il picco più alto nelle province di Agrigento, Catania, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani.

Ma come si può limitare il fenomeno e ostacolarne la diffusione?

Le amministrazioni locali stanno svolgendo un buon lavoro, incentivando gli investimenti e adottando misure per arginare il problema nei periodi più caldi. Ma la sola soluzione per debellare l’invasione delle zanzare è quella di pianificare interventi indirizzati e durevoli nell’arco dell’anno.

Si necessita, inoltre, di non limitarsi a delle azioni rivolte alle aree di proprietà pubblica, ma attraverso il coinvolgimento dei cittadini, fare in modo che la manutenzione possa diffondersi anche alle aree private del restante patrimonio urbano.

L’acqua è uno dei fattori prediletti per la colonizzazione. È importante evitare di accumulare contenitori che possono raccogliere anche piccole quantità di acqua stagnante. Così come ornare le abitazioni con piante dall’effetto repellente, può essere un ottimo sistema, ma non tale purtroppo da salvarci dalle punture.