Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Acari e allergie
Acari e allergie

Acari e allergie: i consigli per prevenirle

Gli acari sono i principali responsabili di reazioni allergiche. Si tratta di minuscoli organismi che si nutrono di residui dell'epidermide umano, come forfora e tracce di pelle, ma anche di animali. Il ciclo di vita degli acari è di circa 3 mesi e trovano il loro habitat ideale nelle zone umide e con temperature medio-alte. È nei microclimi caldi e umidi che questi piccolissimi esseri viventi si riproducono e pertanto l'interno delle abitazioni si configurano come luogo ideale per il loro sviluppo.

La presenza umana favorisce ovviamente il loro sviluppo in quanto così gli acari riescono a trovare fonte di nutrimento certa. Per questo motivo materassi e cuscini rappresentano i luoghi dove gli acari si concentrano maggiormente.

Il 70% dei bambini soffre di riniti e fenomeni asmatici di natura allergica. Tra i sintomi di un'allergia agli acari, i più comuni sono quelli legati all'infiammazione delle vie respiratorie. Questi possono essere di diversa entità, più o meno gravi; le reazioni allergiche causate da acaro possono comprendere arrossamenti, prurito al naso, tosse, raffreddore e nei casi più gravi mancanza di respiro, oppressione toracica e difficoltà respiratorie.

Come eliminare gli acari?

Gli acari sono diffusi all'interno delle nostre case, anche negli ambienti più puliti. Tuttavia, è possibile adottare alcuni accorgimenti che possono aiutarci a limitare la diffusione degli acari.

  • Utilizzare fodere anti-acaro. Ricoprire materassi e cuscini con fodere a trama fitta ed eliminare residui di polvere sulla struttura del letto e della rete.
  • Arieggiare gli ambienti. La circolazione dell'aria consente l'abbassamento del tasso di umidità e dunque di contrastare lo sviluppo degli acari.
  • Limitare l'uso di tappeti, moquette e peluche.
  • Preferire componenti di arredo lavabile e sfoderabili così da poter lavare i tessuti a 60°.
  • Evitare la carta da parati e optare per una tempera lavabile sulle superfici.
  • Aspirare le superfici. L'uso di un aspiratore con sistema di filtri HEPA consentirà di ridurre la quantità di acari presenti nell'ambiente.

Fonte: https://disinfestazioni.roma.it/