Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





nuovi materassi
nuovi materassi

Le detrazioni fiscali per l'acquisto di nuovi materassi

Il costo sostenuto per l'acquisto di un materasso può essere detraibile dal punto di vista fiscale. Esistono infatti tre tipologie di incentivi che consentono di detrarre la spesa dell'acquisto del materasso dalle tasse: l'incentivo per l'acquisto di materassi ad uso sanitario, l'incentivo per la ristrutturazione di unità immobili residenziali e il bonus mobili per le giovani coppie che hanno acquistato la prima casa. Come usufruire della detrazione fiscale per l'acquisto di nuovi materassi?

Incentivi per l'acquisto di materassi a scopo terapeutico

La normativa vigente propone una detrazione fiscale per l'acquisto di nuovi materassi a scopo terapeutico. In particolare, l'agevolazione è rivolta a coloro che hanno acquistato un materasso antidecubito, classificati come "Dispositivo Medico di Classe 1" in base agli standard imposti dalla Direttiva EU 93/42/CEE. Si tratta di materassi con specifiche caratteristiche e costituiti da specifici materiali che consentono di limitare i rischi dovuti alla mobilità ridotta come, ad esempio, l'occlusione capillare e le lesioni corporali. Per detrarre la spesa dalle tasse è necessario che il consumatore sia in possesso di una prescrizione medica oppure di una autocertificazione che garantisca che il materasso è stato acquistato a scopo terapeutico. La detrazione prevista per questa tipologia di acquisto è del 19% dell'importo complessivo. Per fruire dell'agevolazione è inoltre essenziale che chi la richiede sia in possesso della fattura oppure dello scontrino fiscale che attesti l'effettivo importo del relativo acquisto.

Incentivo per l'acquisto di materassi per interventi di ristrutturazione immobili

Sono previste agevolazioni anche per coloro che, a seguito di una ristrutturazione edilizia, procedono all'acquisto di mobili ed elettrodomestici per l'arredo dell'immobile, fino ad un importo massimo di 10.000 Euro. L'incentivo fiscale include quindi anche i materassi e sarà valido solo per le ristrutturazioni e gli acquisti (solo se destinati all'arredo dell'immobile in oggetto di ristrutturazione) sostenuti nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2016 (Circolare dell'Agenzia delle Entrate n°29/E 18 del settembre 2013). La detrazione fiscale per l'acquisto di materassi prevista è del 50% della spesa sostenuta, suddivisa in quote annuali di pari importo per 10 anni. Per fruire dell'agevolazione, è indispensabile essere provvisti della ricevuta d'acquisto e la spesa non deve essere stata pagata tramite contanti o assegno, ma solo tramite pagamento elettronico o bonifico bancario o postale, così da poter verificare l'effettiva data in cui l'acquisto è avvenuto.

Bonus mobili per giovani coppie

Anche le giovani coppie possono usufruire della detrazione fiscale per l'acquisto di nuovi materassi. Esiste infatti un'agevolazione prevista per le giovani coppie (conviventi o coniugi di massimo 35 anni) che hanno acquistato il primo immobile nel periodo che va dal 2015 alla fine del 2016. Il bonus prevede una detrazione fiscale del 50% per le spese di arredo (sono compresi anche i materassi) e di elettrodomestici, sostenute nell'anno 2016.