Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





classe energetica elettrodomestici
classe energetica elettrodomestici

Elettrodomestici: classe energetica e risparmio

Quando si acquista un elettrodomestico la prima cosa alla quale si guarda è la marca e ovviamente il prezzo. Se si deve comprare un frigorifero, un forno, o una lavatrice si ha la tendenza a ricercare un determinato marchio, considerato segno di affidabilità, e di paragonare i costi, magari affidandosi a qualche portale di confronta prezzi. In realtà ci sono altri elementi che bisogna prendere in considerazione nel momento in cui si decide di acquistare un qualunque tipo di elettrodomestico. Fondamentale è saper distinguere tra le diverse classe energetiche degli elettrodomestici, in modo tale da poter poi ottenere un ottimo risparmio in termini di consumi.

Mediamente si calcola che in una famiglia, circa il 25% del consumo di energia si deve alla produzione di acqua calda e all’illuminazione, mente ben il 75% è generato dagli elettrodomestici. E’ quindi importante saper scegliere gli elettrodomestici a basso consumo; una normativa europea del 1992 ha stabilito un’apposita etichettatura per indicare l’efficienza energetica di un elettrodomestico. Questi vengono quindi classificati in classi di consumo energetico che vanno dalla A, che è la classe più bassa di consumi, alla G che è invece quella più alta. Tutte le etichette devono inoltre prevedere un sistema di colori che va dal verde per indicare i dispositivi a minor consumo energetico, al rosso per indicare invece quelli a più alto consumo.

C’è poi la classe A++ , i cui elettrodomestici riescono a consumare fino al 50% in meno degli apparecchi di classe A. Tra gli altri fattori da tener presente nel momento in cui si acquista un elettrodomestico, vi sono il consumo di energia all’anno, che si riferisce al consumo totale in quel periodo, e la rumorosità un fattore la cui importanza viene spesso trascurata. Ovviamente ogni elettrodomestico è diverso, quindi ci sono anche altri elementi da tener presente.

Ad esempio per i congelatori e i frigoriferi, meglio preferire le classi Tropicali e subtropicali, ovvero apparecchi in grado di funzionare senza perdere la propria efficienza energetica anche dinnanzi a temperature molto elevate. Sempre per frigoriferi e congelatori, meglio scegliere i modelli a sbrinamento automatico, che permettono un minor spreco di energia. Acquistare elettrodomestici che abbiano una buona efficienza energetica vi permette di ridurre gli sprechi, ma fate attenzione anche alla scelta delle tariffe.