Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Occupazione del suolo pubblico
Occupazione del suolo pubblico

Occupazione del suolo pubblico durante un trasloco a Firenze

Le ditte di traslochi di Firenze propongono anche un pratico servizio permessi suolo pubblico, grazie al quale, non il cliente, ma un loro incaricato, si reca presso l’ente territoriale competente, sia che si tratti di Comune, che di Provincia, Regione o altro, ad effettuare la richiesta di occupazione del suolo pubblico necessaria per effettuare le previste operazioni di trasloco. Forse  infatti, non tutti sanno che cosa bisogna fare in previsione di traslochi ingombranti, specie se si ha bisogno di occupare una porzione di suolo pubblico per alcune ore o anche per alcuni giorni. In alcuni casi, per permettere a macchinari e mezzi operativi speciali come autoscale, autoelevatori o autogrù  di operare comodamente dalla strada ai piani alti di un palazzo, così come per garantire a furgoni, camion e altri mezzi di trasporto un parcheggio ampio e sicuro per svolgere rapidamente le operazioni di carico e scarico, è necessario presentare richiesta di occupazione del suolo pubblico all’apposito ufficio della Polizia locale.

 

In particolare, se l’edificio da cui si effettua il trasloco o l’edificio di destinazione di merci e mobili, è situato in prossimità di una strada in cui, per permettere il corretto svolgimento della fase di carico e scarico, è necessario effettuare lo stazionamento dei mezzi, quali furgoni, camion, elevatori, autoscale, piattaforme aeree ecc., bisognerà provvedere alla richiesta dei previsti permessi per l’occupazione di suolo pubblico, in base a quanto stabilito dal Codice della Strada. Se si deve effettuare un trasloco, utilizzando autoscale o elevatori esterni collocati su una strada non privata, oppure se in qualsiasi altro modo e con qualsiasi altro mezzo, viene occupato uno spazio pubblico, senza richiedere l’apposito permesso all’ente titolare dello spazio, si incorre in un abuso e si rischia di dover pagare sanzioni pecuniarie molto salate.

 

Generalmente, come si richiede il permesso di occupazione di suolo pubblico? Le modalità di richiesta variano a seconda del Comune e in alcuni casi la richiesta deve essere effettuata con largo anticipo, da un minimo di 10 giorni ad un mese e anche più. Per questo motivo è fondamentale affidarsi ad una ditta di traslochi di Firenze, esperta e professionale, la cui lunga attività nel settore dei traslochi testimoni anche un’approfondita conoscenza della legislazione vigente in materia di permessi di occupazione del suolo pubblico, oltre ad un grado di confidenza con il territorio sufficiente a conoscere le differenze tra gli statuti dei vari enti locali. Naturalmente, se il cliente preferisce occuparsi personalmente della richiesta di occupazione del suolo pubblico e non vuole incaricare una ditta di traslochi di Firenze, potrà provvedere di persona al disbrigo delle necessarie pratiche per la richiesta di permesso presso il Comune o altro ente preposto, in cui è ubicato l’immobile.