Desideri pubblicare comunicati stampa? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





servizi per la vista
servizi per la vista

Ottobre: il mese della vista

Come tutti gli anni, anche nel 2012 e per tutto questo mese, per l’iniziativa di Federottica e dell’Albo degli Ottici Optometristi, molti ottici optometristi forniscono gratis controlli della vista allo scopo di prevenire ed individuare i difetti visivi. Nel 2012 la campagna del mese della vista è unita ai fastidi visivi dell’età matura, come la presbiopia, che riguarda le persone di norma dal quarantesimo anno di età e che si palesa con la fatica di vedere bene da vicino. L’aumento dell’aspettativa di vita rende inoltre fondamentale e vitale da parte degli ottici optometristi migliorare la vista in età matura. Per di più è di molto peso rammentare, a chi già usa oggetti di bilanciamento visivo come occhiali e lenti a contatto, che la loro qualità è in relazione ad una ideale efficacia visiva.

 

E’ favorevole quindi rendere più sensibile la popolazione ad realizzare dei regolari accertamenti sull’occhiale, in maniera da controllare che non abbia subito deterioramenti e che sia innanzitutto ancora idonei alle proprie necessità visive, che variano e di molto, negli anni. Anche per quanto riguarda l’utilizzo delle lenti a contatto è indispensabile comunicare al consumatore, l’esigenza di farne un uso valido, inclusa una loro idonea manutenzione. Qualunque persona sarà in grado di portarsi ad uno dei centri ottici membri che aderiscono all’iniziativa, distinguibili per l’esistenza del piccolo manifesto intitolato al mese della prevenzione gratuita. Durante questa visita gratis verranno realizzati lo screening visivo e il test di Amsler, ovvero un test che viene messo in pratica sui due occhi ed è formato dall’osservazione di un punto nero al centro della griglia di Amsler, tenuta ad una normale distanza di lettura. Se le righe nel test si manifestano spezzate od arricciate, oppure se scompaiono dalla griglia iniziale, oppure ancora se i quadratini si manifestano di grandezza differente ed distanziata da una sezione scura, al paziente verrà suggerita una visita specialistica oftalmologica.

 

Quest’anno poi, per aiutare la Fondazione Banca degli Occhi per la ricerca contro le malattie oculari, in oltre 500 agriturismi sarà possibile, nei fine settimana, al costo di 30 euro,  assaggiare le combinazioni enogastronomiche più appetitose. Parte del denaro sarà appunto devoluto per l’attività di analisi e di ricerca in campo oculistico. Il menù della vista sarà a base di carote, mirtilli, melograno e kiwi, alimenti che notoriamente “fanno bene” alla vista. Ecco alcune delle specialità che saranno offerte: sfogliata salata di carote e cipolle, crema con carote fritte, passato di carote con muffin, crespelle alle carote gratinate con ricotta affumicata e nocciole, pollo al melograno con polenta di mais, cotechino con pure’ di carote alla salvia.